Gli Enti inutili duplicati, si parlano tra Ministri ?


Non so quanti di voi hanno visto ieri sera Anno Zero con l’interessante intervento del Ministro Tremonti particolarmente sulla eliminazione/accorpamento degli Enti Inutili e sulla duplicazione delle funzioni degli stessi si sono fra gli altri soffermati sull’ Ispel ente per la  prevenzione degli infortuni sul lavoro con un confronto diretto con i tecnici dello stesso Istituto che verrano trasferiti all”Inail ,  non voglio entrare nel merito della diatriba ma a detta di Tremonti l’Ispel è un duplicato di INAIL conseguentemente risparmio a parte l’accorpamento è una naturale conseguenza nel dibattito che si è svolto dal vivo lo stesso ha sottolineato che questa cosa va fatta ed se no l’Italia fa una brutta fine. Sul principio non c’è nulla da dire mi viene però in mente se in effetti ci sia un colloquio tra i Ministri e Ministeri a detta di Tremonti lui avrebbe chiesto hai Ministeri quali erano gli enti da eliminare, ancora una volta non discuto sulla procedura penso sia stata studiata, mi viene però in mente quanto citato da Guido Scorza in merito ad un Ente che è senza dubbio un DUPLICATO che per analogia è identico all’operazione ISPEL mi riferisco l’ AGENZIA PER LA DIFFUSIONE DELLE TECNOLOGIE PER L’INNOVAZIONE ,

Quindi in Italia abbiamo un Ministero dell’Innovazione che conosce senza ombra di dubbio l’esistenza della Agenzia che gode di finanziamenti pubblici pari ad oltre  11 milioni di Euro dal 2009, ora se si ha il tempo di seguire quanto detto dal Ministro sembra che la manovra sia maggiormente incentrata nelle verifiche fatte  sia sull’operatività degli Enti cosidetti inutili che sui compensi dei Presidenti, consiglieri consulenti, ora se ci si interroga cosa questa Agenzia abbia fatto ed i risultati sono quelli pubblicati nel  WEB ,se si pensa che l’unica gara promossa dall’AGENZIA è stata quella sui servizi di tesoreria cioè la banca che doveva gestire i soldi pagati da Tremonti. Direi che non solo urgente accorpare la stessa nel competente Ministero ma il buco è talmente enorme da promuovere si una attenta inchiesta di dove siano finiti tutti questi soldi. Ma Brunetta non desiste dopo aver finaziato l’Agenzia nata da un Decreto Nicolais 8/04/08  di altri 3 milioni  di Euro per il 2011 dice che tra SEI mesi funzionerà un altra promessa fra l’altro noto che ci sono alcuni numeri fissi il SEI è ricorrente, sarà un altro sogno ??!!  Un consiglio poi, perché come linea Amica non si apre alla rete una sorta di segnalazione degli Enti inutili o duplicati da parte di Tremonti ? visto che fra l’altro come da statuto i famosi emolumenti da lui tanto criticati sono proprio nella fattispecie da lui stesso approvati:

Le indennita’ di carica del Presidente, dei membri del Consiglio di amministrazione, del comitato tecnico scientifico e del collegio dei revisori dei conti sono determinate con decreto dell’Autorita’ vigilante, sentito il Ministro dell’economia e delle finanze.

2. I gettoni di presenza spettanti ai componenti del consiglio di amministrazione ed ai componenti del collegio dei revisori dei conti, sono stabiliti con decreti dell’Autorita’ vigilante, sentito il Ministro dell’economia e delle finanze.
3. I gettoni di presenza dei membri del comitato tecnico-scientifico ed il compenso spettante ai componenti del nucleo di valutazione e di controllo strategico, sono determinati con
delibera dal consiglio di amministrazione, approvata dall’Autorita’ vigilante, sentito il Ministro dell’economia e delle finanze.

Le indennita’ di carica del Presidente, dei membri delConsiglio di amministrazione, del comitato tecnico scientifico e delcollegio dei revisori dei conti sono determinate con decretodell’Autorita’ vigilante, sentito il Ministro dell’economia e dellefinanze.2. I gettoni di presenza spettanti ai componenti del consiglio diamministrazione ed ai componenti del collegio dei revisori dei conti,sono stabiliti con decreti dell’Autorita’ vigilante, sentito ilMinistro dell’economia e delle finanze.3. I gettoni di presenza dei membri del comitatotecnico-scientifico ed il compenso spettante ai componenti del nucleodi valutazione e di controllo strategico, sono determinati condelibera dal consiglio di amministrazione, approvata dall’Autorita’vigilante, sentito il Ministro dell’economia e delle finanze.

Your Turn To Talk